Archivio dell'autore: nonsolocartone

Cosa si può fare con la carta

Standard

Idea geniale che ho trovato su Internet (onesta intellettuale!) Se vi interessa vi darò il link. Fatto con fogli di un vecchio libro mentre le rose è una mia creazione (non ho copiato) fatta con le scatole delle uova e tanta paziensa

Annunci

Ricetta pittura naturale con calce

Standard

Hello!

Volete un tocco originale nella decorazione della vostra casa ma non sapete come fare?

Io vi invito a scoprire la calce. E diventato di nuovo un prodoto di moda, meglio! Perchè è un prodotto magico : è impermeabile all’acqua, preserva dall’umidità e quindi adattata nelle stanze humide, lascia respirare i muri ed evita la condensazione, è fungicide e battericide ; malte o pitture fatte  con la calce hanno una durata di vita molto lunga. Last but not the least, l’effetto è molto speciale.

Esiste la calce aerea spenta e la calce idraulica, quest’ultimaè adatta per l’esterno e per muri interni degradati dal tempo e l’umidità.

Cosa bisogna sapere per fare la vostra pittura

Misure di sicurezza, la calce essendo un prodotto corrosivo : portate dei guanti e non respirare la polvere quando la mescolate con l’acqua.

La calce conferisce un colore bianco,  ma questo appare solo quando la pittura è asciutta. In altre parole, niente panico se il prodotto non copre : scoprirete il giorno dopo, comunque quando sarà secco, il bianco colore. Se volete un colore opaco, dovete passare più mani.

La si compra in polvere o già mescolata all’acqua (grassello)

Costa pochi euro

Bisogna prepararla sempre al minimo un giorno prima, meglio se due e la si puo’ conservare per mesi anche anni se viene ricoperta d’acqua.

Si possono aggiungere nella preparazione :

-pigmenti (max 20% del peso della calce) terre e ossidi. Una volta asciutto il colore perderà il 50% dell’intensità!!! I pigmenti vanno diluiti in poca acqua per ottenere un impasto liscio tipo yaourt.

– della caseina : latte schremato totalmente e formaggio bianco 0% grassi (per evitare l’effetto farina)

– della colla naturale (colla di pelle di coniglio, di farina, di riso…)

– e nell’acqua per sciogliere i pigmenti, un po di detersivo per i piatti (si’si’!)

– per dare più consistenza: gesso, argilla, polvere di marmo, sabbia fine, terrra (più per la malta)….

Bisogna preparare il muro

Se il fondo è chiuso (impermeabile) passare prima un aggrapante; se è aperto (permeabile e liscio passate un…non mi viene la parola…se non è liscio (mattoni, pietra…) basta umidificare abondantemente il muro il giorno prima e unpocchino lo stesso giorno (dipende dalle condizioni atmosferiche)

Ricetta per una pittura per interni, considerando i muri sani, puliti senza additivi

1 vol di calce spenta CL90

1vol acqua

Mescolare bene bene (mascherina). Lasciare riposare 24 a 48 ore. E voilà!

La quantità dell’acqua dipende anche dalla consistenza che vi serve

 

Nella prossima ricetta includeremo gli additivi

http://www.arch.unige.it/sla/sezmat/pubblicazioni/sozzi.pdf

Una stanzetta creata con pareti di cartone!!!

Standard

Ciao tutti!

Com’è andata la Pasqua? Spero bene, cibo con moderazione? Non credo proprio….ecco un esercizio per smaltire ahahah.

Incredibile : ho creato una stanzetta con delle pareti fatte di cartone. E stato impegnativo,  il risultato, non proprio estetico, ma efficace : i muri reggono!!! Certo, io non li ho fissati come avrei dovuto perchè è solo sperimentazione, ma funziona. Bè non solo una sperimentazione, perchè ne avevo proprio bisogno per accogliere un’amica! Vi rendete conto? Avete bisogno di una stanza in più per le ferie? No problem, ve la create e poi la distrugete! Ci ho appeso dei quadri….Si lavora come un muratore, cioè con il” livello” non so se si dice così…ho proceduto con pannelli di circa un m2, più piccoli andando verso il soffitto….magari faccio una foto..Non esitate, se siete capaci di fabbricare un mobile a regola d’arte, in cartone, buttatevi, osate!

Risparmiare fabbricando prodotti ecologici per la casa, la salute e la bellezza

Standard

Ecco la mia nuova passione! E con ingredienti perfettamente naturali, che fanno parte di tradizione di ogni angolo del mondo! Non avete idea quanto bene fa in pochi giorni ( e si lo si vede e lo si sente) sulla pelle, in casa e sopratutto nel portafoglio..Mica siamo sceme! se possiamo farci del bene spendendo meno!…Cosi fabbrico il detersivo per il bucato, un disinfettante per ogni superficie (bagno e cucina), i ldetersivo per piatti ..il più bello arriva,benché già cosi è interessante vero? fabbrico la mia lozione per il viso, la mia crema anti-rughe, exfogliante…shampo per capelli, trattamento bellezza per capelli..insomma, la mia casa sa di buono inogni angolo.

Fa parte del mio modo di vivere, nel rispetto della natura, nell’amare le cose naturali, semplici..

Volete saperne dipiù? Una ricetta? OK..domani o stasera…ciao tutti..magari un prodotto per i maschietti per una volta, che ne dite di una lozione dopo la barba? E per le femminucce, vi faro’ scoprire un prodotto naturale, raro, preggiato, miracoloso per la pelle…a dopo

Un passo in più verso più sostenibilità

Come dipingere shabby

Standard

Velocemente, ma precisamente, ecco come dipingere “shabby”.

Ci sono vari modi e tecniche a seconda del supporto : se il legno è grezzo o già pitturato. Se è grezzo, leggi il mio precedente articolo intitolato…

Come dipingere su legno: tutte le spiegazioni, passo dopo passo.

Occupiamoci del legno già pitturato.

Potrebbe trattarsi di un vecchio como, una sedia, una semplice tavola…non buttate niente ma riciclate dipingendo shabby! è molto chic! Si chiama customizzare. Immaginiamo dunque un vecchio comodino.

1. levigate la superficie :  basta che il lucido sparisca, non cercate di togliere tutta la pittura, è inutile a meno che ci siano tanti strati, allora dovrete levigare di più ma non fino a ritrovare il legno di origine.

2. Togliere tutta la polvere e passare uno strofinaccio legermente umido per assicurarvi che non rimanga nessuna particella di polvere.

3. Passate una o più (se non copre bene)mano di acrilico del colore che avrete scelto per il fondo, quello che dovrà apparire “sotto” il colore principale.

4. Ad asciugatura, strofinate con un pezzettino di candela (è la cera di cui abbiamo bisogno) le parti dove vogliamo fare apparire il colore di fondo.

5. Passate il secondo colore.

6. Ad asciugatura, con un panno, strofinate là dove avete passato la candela : il secondo colore andrà via e apparirà quello del fondo.

Tutto qua! ma io uso un altro metodo, tutto mio, giocando con i due colori quando sono ancora freschi tutti e due o non…senza cera…metterò qualche foto se volete vedere.

 

Ah, ultima cosa, se il fondo vi conviene come colore, basta levigare,  passare la cera e il colore che avrete scelto come finitura!

Ditemi se le mie ricette, consigli vi aiutano!

Benvenuti sul mio blog!

Standard

Ancora no so come funziona un blog, confondo probabilmente con un sito.  Mi aspettavo di vedere una home page …invece mi ritrovo con due pagine che hanno lo stesso titolo..dicono  che è così facile che in due minuti ti ritrovi a bloggare…Mi ci vorrà un pò di tempo. Nel fratempo visitate il mio sito e ditemi cosa ne pensate, dei mobili in cartone!

Oggi, è una bella giornata qui nelle Marche, alla frontiera con l’Umbria, i monti di fronte alla casa sono bianchi,    e creano un bel quadro come sfondo, un cielo blu. Devo assolutamente godermi questo paronama il più possibile perchè  in questi ultimi anni, l’avrete notato, non nevica quasi più e paesaggi di questo tipo spariscono!

Adesso riprovo a configurare questo blog, vorrei un contact form ma non so come fare!

A dopo…so che sto parlando con nessuno.. siamo io ed io in questo momento…mi sto dando coraggio, allez, vamos, let’s go, vai!